Guida al gruppo C: attenti al Trap!

by · June 6, 2012

Se il girone A del campionato europeo può essere definito quello degli outsider e il girone B il cosiddetto “gruppo di ferro”, il terzo raggruppamento composto da Italia, Spagna, Croazia e Irlanda non è da meno in quanto a spunti e interesse. L’attenzione della maggior parte degli addetti ai lavori si concentra come sappiamo sulle corazzate di Prandelli e Del Bosque, due delle favorite per la vittoria finale che però vivono, almeno in apparenza, situazioni diametralmente opposte. Le furie rosse, pur dovendo convivere con le importanti defezioni di Puyol e Villa, si presentano ai nastri di partenza della manifestazione continentale sicuri della loro forza e con un meccanismo di gioco ormai rodato che si basa su una linea mediana in cui si concentrano classe e tecnica a volontà: chi può disporre infatti, a livello mondiale, di un centrocampo in cui alle geometrie di Xabi Alonso si sommano la tecnica sopraffina e la visione di gioco dei tre blaugrana Xavi, Iniesta e Fabregas? Se a ciò aggiungiamo le individualità dei due esterni Mata e Silva, la lenta ripresa del poderoso Torres e la presenza tra i pali di un totem come Casillas, il gioco è fatto. Tante incognite, al contrario, per gli azzurri di Cesare Prandelli. L’operazione di ringiovanimento portata avanti dal ct italiano ha dato i suoi frutti con un ottimo girone di qualificazione, ma lo stiramento al polpaccio di Barzagli (a tal proposito, il cagliaritano Astori è in preallarme per la sostituzione del centrale juventino), la pessima figura rimediata nell’amichevole di venerdì scorso contro la Russia e il destabilizzante polverone del calcio-scommesse hanno portato sul ritiro azzurro di Cracovia una ventata di incertezza e pessimismo che si spera potrà essere cancellata sin dal calcio d’inizio di Italia – Spagna, match d’apertura del gruppo C previsto per domenica prossima alle ore 18. Eppure, i motivi per sorridere ci sarebbero: la grande stagione in bianconero di Andrea Pirlo, l’esplosione di Giovinco, la ritrovata sicurezza di Buffon, la voglia di stupire di super Mario Balotelli. Al campo (e ai posteri) l’ardua sentenza!

 prandelli italia

Soffermarsi unicamente su azzurri e furie rosse, però, sarebbe un grave errore: Croazia e Irlanda, infatti, completano il quadro di un girone quanto mai equilibrato e incerto. La Croazia di Slaven Bilic, un passato da roccioso difensore centrale con la maglia dell’Hajduk Spalato e un futuro da tecnico della Lokomotiv Mosca (lascerà la panchina croata alla fine degli Europei), è da sempre una squadra considerata “ammazza grandi”. Ne sanno qualcosa gli azzurri (sconfitti nel 1994 e nel 2006), l’Inghilterra (estromessa da Euro 2008 dopo una sconfitta subita in casa dai croati) e la Germania, eliminata ai mondiali del 1998 dopo un memorabile 0-3 firmato da Jarni, Vlaovic e Suker. Nonostante la rinuncia a Ivica Olic, costretto a saltare Euro 2012 per un infortunio muscolare, il ct Bilic può contare sul faro di centrocampo Luka Modric, sull’esperienza di difensori come Corluka e Srna e sulla potenza esplosiva di Nikica Jelavic, attaccante dell’Everton e una delle grandi sorprese stagionali di Premier League con 14 centri in sole 22 partite. L’Irlanda infine, come evidenziato nella nostra precedente analisi, pur non avendo individualità di spicco in campo, può contare su un fuoriclasse in panchina: il carisma e la grinta di Giovanni Trapattoni, infatti, non sono seconde a nessuno, sia in campo che nelle conferenze stampa, come dimostra l’ultima sfuriata dell’allenatore contro i giornalisti riguardo la mancata convocazione del mediano Kevin Foley. Il “fattore Trap”, assieme alla solidità di una squadra compatta, ben messa in campo e imperniata sull’esperienza di giocatori come Given, O’Shea, Duff e Keane, può giocare brutti scherzi alle corazzate italiane e spagnole.

trapattoni_irlanda

Spagna e Italia logiche favorite quindi, ma la strada per i quarti di finale sarà complicata e piena di ostacoli. Un consiglio a Prandelli e Del Bosque ci sentiamo di darlo: attenti al Trap!

Giorgio Tosto

Categoria: Croazia, Irlanda, Italia, news, Spagna

Discussion3 Comments

  1. simo says:

    Avete visto che è partito il fantacalcio di Sky? Si vincono premi non da poco… se siete interessati ecco il link http://eurocampioni.sky.it/

  2. Non dovremmo essere li !! Con che coraggio ci presentiamo ai campionati Europei, quando il nostro calcio e`una succursale mafiosa. Gli italiani onesti sperano di un`uscita dell`Italia immediata.

    • admin says:

      Salve Michele,
      ovviamente rispettiamo il tuo punto di vista. Siamo però assolutamente certi che gran parte degli italiani onesti non sperino nell’uscita immediata dell’Italia. A presto!

Reply to admin

Cancel reply